Benvenuti sul Portale Irma Archivio notizie

Notizie

Mostra permanente “Coloriamo le differenze!”

PDF  Stampa 

L'Associazione Nazionale di Promozione Sociale RETE CULTURALE VIRGINIA nell’ambito del Progetto Gender&theCity (CSB II), ha presentato presso la scuola elementare Deledda di Via Ternengo 3 a Torino, la mostra permanente dal titolo: “Coloriamo le differenze!”.

 

"Quote di genere" nei CdA

PDF  Stampa 
Bilancio positivo a un anno dall'approvazione del decreto. I dati positivi dell’ampio monitoraggio, realizzato anche sulla base delle elaborazioni di Cerved PA, il portale di Cerved Group sulla Pubblica Amministrazione, che ha condotto il Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio a un anno dall’approvazione del decreto “Quote di genere” che attua la legge 120 del 2011per cui le società pubbliche devono prevedere nei propri statuti che la nomina degli organi di amministrazione e di controllo (consigli di amministrazione e collegi sindacali) sia effettuata in modo da garantire al genere meno rappresentato almeno un terzo dei componenti di ciascun organo sociale.
 

Tratta di esseri umani e protezione delle vittime

PDF  Stampa 
Il 28 marzo è entrato in vigore il decreto legislativo n. 24/2014 - recante attuazione della direttiva 2011/36/UE relativa alla  prevenzione e alla repressione della tratta di esseri umani e alla protezione delle vittime - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 marzo 2014. Il decreto stabilisce il principio della rilevanza delle persone vulnerabili quali i minori, i minori non accompagnati, gli anziani, i disabili, le donne, in particolare se in stato di gravidanza, i genitori singoli con figli minori, le persone con disturbi psichici, le persone che hanno subito torture, stupri o altre forme gravi di violenza psicologica, fisica, sessuale o di genere.
 

Aborto: un diritto di tutte

PDF  Stampa 
Marzo è tradizionalmente il mese delle ricorrenze al femminile, ma alcuni problemi sono sempre presenti, 365 giorni all'anno. L'interruzione spontanea di gravidanza è uno di questi: quali diritti hanno le giovani donne che vivono a Torino? A chi si deve rivolgere una donna straniera per abortire in totale sicurezza? Quali i metodi possibili? Quali i meno intrusivi? Per rispondere a questa e ad altre domande l'Associazione La Casa delle Rane onlus, in collaborazione con Se Non Ora Quando - Torino e l'Associazione Bucovina. Per saperne di più>>
 

"Piscina al femminile"

PDF  Stampa 
Tutte le domeniche mattina dalle ore 10.00 alle ore 12.00 presso l'impianto Massari di Torino-via Massari 116, uno spazio dedicato esclusivamente alle donne, al loro poco tempo per fare sport e alla possibilità di accesso anche per le donne che per dettami religiosi, non possono entrare in altri spazi pubblici. Istruttrici e personale tutto femminile. Sono aperte le iscrizioni alla "PISCINA AL FEMMINILE". Per saperne di più>>
 

Unione Italiana Sport per Tutti

PDF  Stampa 
La UISP è la prima associazione sul territorio, con oltre 40.000 iscritti e più di 350 Società affiliate, Polisportive, Circoli culturali e ricreativi, Società sportive protagoniste nelle diverse discipline, associazioni di cittadini impegnate su diversi temi sociali. E' punto di riferimento per donne, bambini, giovani, adulti, sportivi, famiglie, anziani, disabili per la solidarietà, la non violenza, l'ambiente e la qualità della vita, contro l'emarginazione, la solitudine, l'intolleranza ed il razzismo. “Lo sport delle donne” - "Esempi di discriminazione nello sport femminile" - "Carta Europea dei diritti delle Donne nello Sport" - "Lo statuto"       
 

FRIENDLY PIEMONTE. OMOFOBIA NO GRAZIE

PDF  Stampa 

Prende il via a Torino e in nove comuni dell’area metropolitana la campagna "FRIENDLY PIEMONTE. OMOFOBIA NO GRAZIE" indirizzata ad operatori turistici ed esercenti, per diffondere la cultura del rispetto delle differenze, contrastare l'omofobia e per rendere il territorio più accogliente e attrattivo da un punto di vista turistico. Leggi tutto>>

 

Mobbing: come individuarlo e contrastarlo

PDF  Stampa 
Il mobbing, termine che deriva dall’inglese to mob, attaccare, consiste in comportamenti di persecuzione emarginatrice o svalutante nei confronti della vittima prescelta. Si manifesta attraverso piccoli, ricorrenti soprusi (atti, parole, gesti, scritti) apparentemente insignificanti, ma progressivi. Se raccolti, soppesati e provati, sono elementi che possono evidenziare il disegno del mobber. Per saperne di più>>
 
Pagina 35 di 38