Benvenuti sul Portale Irma Archivio Rassegna stampa

Archivio Rassegna stampa

Michela Quagliano è la nuova consigliera di parità della Città Metropolitana di Torino

PDF  Stampa 

“In tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, bisogna partire dalle discriminazioni e dalle diseguaglianze per ricostruire il Paese”. Un tema centrale per Michela Quagliano, avvocato, è la nuova consigliera di parità della Città Metropolitana di Torino. Prende il posto di Gabriella Boeri che è stata la consiglierà di parità per due mandati e sarà affiancata da una consigliera supplente, Elisa Raffone. “Un ruolo importantissimo” commenta il vicesindaco Marco Marocco, che ha le deleghe alle politiche sociali “che trova nella dimensione metropolitana la sua giusta misura e che per questo è sempre stato sostenuto da nostro Ente, che anche su questi temi rivendica la conoscenza capillare del territorio e la capacità di coordinamento delle iniziative”. Fonte Città Metropolitana di Torino

 

Giornata delle donne e delle ragazze nella scienza, ma in Italia pesa il gender gap: nelle Stem si laurea solo il 16,5% delle giovani

PDF  Stampa 

Anche nel nostro Paese si riscontra un gender gap tra i laureati in facoltà Stem (Science, Technology, Engineering and Mathemathics – ovvero Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) e, di conseguenza, tra gli impiegati in questo settore. Secondo l’Osservatorio Talents Venture, nel nostro sistema universitario le donne rappresentano oltre il 55% degli studenti, ma la percentuale di ragazze che scelgono corsi Stem sul totale delle iscritte è il 17%. Per una volta però il nostro Paese è un esempio virtuoso: la percentuale è più alta della media europea (16%) e supera anche Francia (15%) e Spagna (13%). Fonte La Repubblica Torino

 

Un maniaco aggredisce 4 ragazze tentando di violentarne una, arrestato

PDF  Stampa 

È la sera di lunedì 8 febbraio intorno alle 21.15 nei pressi di Piazza Carlo Felice, quando un gruppo di 4 ragazze tra cui alcune minorenni, viene avvicinato dal 28enne che in un primo momento manifesta avances sessuali nei loro confronti, in un secondo si scaglia contro una di esse, una 18 enne afferrandola per un braccio, per i capelli e palpandole il seno nel tentativo di trascinarla via. La vittima è riuscita a divincolarsi dandosi alla fuga insieme alle amiche, ma il maniaco presa dallo zaino una bottiglia, l’ha scagliata contro di loro, colpendo alla schiena la più piccola di 15 anni, provocandole fortunatamente solo una contusione. Intervenuta la pattuglia, gli agenti hanno individuato il maniaco, il quale ha tentato di aggredire le forze dell’ordine, ma è stato bloccato ed arrestato. Fonte TorinoToday

 

Azienda di Asti condannata per discriminazione di genere

PDF  Stampa 

L'azienda aveva ridotto del 60% il premio a un dipendente in congedo di paternità. La Cgil ha vinto in tribunale. Il caso, sottoposto al vaglio del Foro astigiano, era quello di un papà che, avendo usufruito nel  2018 di un periodo di astensione per congedo parentale, si era visto riconoscere un premio di risultato decurtato di oltre il 60%, in quanto l’accordo istitutivo del premio indicava quali ragioni di una riduzione dello stesso le assenze dovute a malattia, infortunio causato da mancato uso dei dispositivi di protezione individuale, aspettativa non retribuita e, dulcis in fundo, maternità e paternità facoltativa. Fonte Torino Repubblica

 

Noi Rete Donne scrive al Presidente Mattarella richiedendo che il nuovo governo sia formato da donne

PDF  Stampa 

"Noi Rete donne, da più di dieci anni impegnata per promuovere la democrazia paritaria, si rivolge a Lei in questo momento in cui il nostro Paese sta affrontando una delle crisi più difficili e critiche dalla nascita della Repubblica, per evidenziare quanto sarebbe importante e coerente con il nostro dettato Costituzionale, e in particolare con gli art. 3 e 51 della Costituzione che la metà del nuovo esecutivo, che ci auguriamo si formi in tempi brevi, sia composto da donne". Fonte NoiDonne

 

Tratta e prostituzione. “In aumento violenze e abusi sulle donne”

PDF  Stampa 

Il coronavirus ha accelerato un processo che era in corso da tempo: la prostituzione si è ancora di più spostata dalla strada all’indoor e all’online, fenomeno che di per sé rende le vittime ancora più invisibili, difficilmente avvicinabili se non dai clienti e sfruttatori, e quindi più sole. Fonte Agensir

 

Attacco durante gli open day online di Arcigay Torino

PDF  Stampa 

“Insulti, urla e minacce di morte verso lo staff di Arcigay Torino e le persone presenti agli Open Day online non passeranno inosservate. Abbiamo sporto denuncia alle autorità competenti per far si che questi soggetti non rimangano impuniti” dichiara Serena Graneri, Presidente di Arcigay Torino. “ Il fenomeno di Zoombombing è una pratica che si sta diffondendo sulle piattaforme per le conferenze in remoto che parlano di femminismo, diritti lgbtqia+, antirazzismo , antifascismo e cosa via. È necessario muoversi e denunciare affinché queste pratiche non diventino la norma. La violenza ha tante altre forme oltre quella fisica, quella che si è verificata domenica scorsa è una di queste e come tale va condannata.” conclude Graneri. Fonte Quotidiano Torinese

 

Torino, condannata madre che aveva promesso in sposa la figlia di 15 anni a un uomo più grande

PDF  Stampa 

La vicenda risale all’aprile del 2017 quando la ragazza di 15 anni ha trovato il coraggio di denunciare la madre che la stava costringendo a sposarsi con uno uomo molto più grande e mai conosciuto. La ragazza dal bagno della scuola aveva chiesto aiuto al Telefono Azzurro e da lì sono partite le indagini che hanno portato alla condanna della madre a un anno e quattro mesi di carcere per maltrattamenti in famiglia. Fonte TorinoToday

 

Avviati i lavori del Tavolo torinese per prevenire gli estremismi violenti

PDF  Stampa 

Il Tavolo supporterà la Commissione Legalità e la Commissione Contrasto intolleranza e razzismo. Servirà per condividere informazioni, competenze, linguaggi e buone pratiche e costruire azioni sinergiche per prevenire crimini violenti. Il percorso – ha spiegato l'assessore ai Diritti Marco Alessandro Giusta – è stato attivato nell’ambito del Consiglio Comunale, affinché tutte le forze politiche possano partecipare. Si potrebbe anche arrivare – ha concluso – a redarre un piano strategico locale di prevenzione degli estremismi. Fonte CittAgorà

 
Pagina 1 di 18