Benvenuti sul Portale Irma Archivio Rassegna stampa

Archivio Rassegna stampa

Medicina di genere. Perché è fondamentale per la nostra salute

PDF  Stampa 

La medicina ufficiale occidentale, per lungo tempo, ha avuto come modello biologico di riferimento un essere umano di circa 35 anni, del peso di 70 kg e di pelle bianca. E maschio. Un modello universale per la diagnostica e per la terapia che non corrisponde alla realtà di un'umanità fisicamente e psicologicamente variegata, dove a costituire altrettante varianti non sono soltanto età, peso ed etnia, ma anche il genere. Le differenze fisiologiche tra uomo e donne non si limitano alla sfera sessuale e riproduttiva, ma si incarnano in una relazione diversa con le patologie e le relative terapie. Cambiano la predisposizione a contrarre malattie, a subire ictus o infarti, a sviluppare tumori, nonché a produrre anticorpi. Cambia, meglio, dovrebbe cambiare, un approccio diagnostico e terapeutico "generalista" che non sempre è adeguato alle peculiarità femminili. Fonte CittAgorà

 

On line i dati dell’indagine ISTAT sui servizi offerti dai Centri Antiviolenza

PDF  Stampa 

Pubblicati i dati della seconda edizione dell’indagine sui Centri antiviolenza, effettuata nel 2019 e riferita all’attività svolta nell’anno precedente, realizzata dall’Istat in collaborazione con il Dipartimento pari opportunità e con le Regioni. Fonte Dipartimento per le Pari Opportunità

 

Lockdown e scuole chiuse, le donne hanno pagato il prezzo più alto

PDF  Stampa 

"Da un lato molte sono rimaste senza lavoro, dall'altro su molte famiglie, soprattutto su numerose madri, è ricaduto tutto il peso del lavoro domestico». La presidentessa di Telefono Rosa Maria Gabriella Carneri Moscatelli lancia l'allarme e in questa intervista al condirettore di Famiglia Cristiana racconta le difficoltà nell'affermarsi nella professione e come è diventata paladina dei diritti femminili." Fonte Famiglia Cristiana

 

Omofobia, passa alla Camera il ddl Zan

PDF  Stampa 

Con 265 sì, 193 no e un astenuto la Camera ha approvato il testo unificato delle proposte di legge di contrasto alla violenza e la discriminazione per motivi legati alla transomofobia, alla misoginia e alla disabilità, altrimenti detto Ddl Zan. La partita passa ora al Senato. "Un grande passo avanti contro le discriminazioni, l'dio e le violenze. Con lo stesso impegno e la stessa tenacia inizieremo il percorso al Senato. L'Italia raggiungerà questo traguardo di civiltà", con queste parole il deputato Alessandro Zan, relatore della legge contro l'omofobia chiamata “legge Zan", ha esultato per questa grande vittoria. Perché solo l'amore può distruggere l'omofobia". Fonte La Repubblica

 

Consiglio Comunale: Formazione su pedagogia di genere per chi opera con bambini e bambine nelle scuole comunali

PDF  Stampa 

Una mozione approvata dal Consiglio Comunale impegna Sindaca e Giunta ad individuare una formazione continua e di qualità sui temi della pedagogia di genere per tutti i soggetti che opereranno nel nuovo sistema di Governance, a stretto contatto con i bambini e le bambine della città. Inoltre la formazione dovrà sensibilizzare e promuovere la cultura della parità di genere, riconoscere e saper decostruire a livello educativo e didattico gli stereotipi sessisti, utilizzare un linguaggio inclusivo e non discriminante, utilizzare metodi e strategie di coeducazione tra i sessi. Fonte CittAgorà

 

Ogni giorno i vicini mi chiamano sporca lesbica e pu**ana

PDF  Stampa 

“Mi sento chiamare ogni giorno puttana e pervertita. Mi alzo tutte le mattine per andare a lavorare, come tutti, pago il mio mutuo da 3 anni. Posso avere una mano, gentilmente, visto che lo Stato non me la dà?”. “Dopo aver chiamato il carroattrezzi le persone che mi hanno distrutto la macchina mi hanno anche minacciato di morte. Ho chiamato la polizia perché continuavano a molestarmi. Quello che voglio è solo vivere in pace”. Fonte La Stampa

 

Nuovo Piano Anti tratta entro l'anno

PDF  Stampa 

“La tratta di esseri umani è un’atroce violazione della dignità della persona che richiede impegno costante da parte di tutte le istituzioni per contrastarla e per accompagnare le vittime verso un percorso di libertà”. Così la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, in occasione della Giornata europea contro la tratta. Fonte Dipartimento per le Pari Opportunità

 

Il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno che sostiene il progetto di legge Zan contro omofobia e misoginia

PDF  Stampa 

Con 32 voti favorevoli e 4 astensioni, il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno che sostiene il progetto di legge firmato da Alessandro Zan con altri e altre parlamentari contro la misoginia e l'omofobia. Una legge che punisce violenze e istigazione all'odio contro le donne e le persone LGBT in quanto tali, introducendo misure concrete di sostegno alle vittime ed azioni positive per sensibilizzare tutti e tutte al rispetto delle persone e delle loro scelte di vita. Fonte CittAgorà

 

Linguaggio meno discriminante nello Statuto della Città

PDF  Stampa 

Nello Statuto della Città di Torino (atto normativo fondamentale) sono state inserite modifiche di termini che consentono un linguaggio non discriminante, nel rispetto delle differenze e quindi un uso corretto della lingua che consente ai diversi generi di essere rappresentati in modo autonomo. Il maschile, nello Statuto, è il genere grammaticale dominante (singolare e plurale) e quindi gli interventi sul testo statutario sono stati realizzati tenendo conto sia del rispetto dell'identità di genere, sia dalla chiarezza e trasparenza richieste dalla comunicazione amministrativa. Fonte CittAgorà

 
Pagina 1 di 14