A.S.I.I.R.

Il progetto

PDF  Stampa  E-mail 

 

 

 

A.S.I.I.R.

Ampliamento Strategie, Implementazione, Integrazione Reti contro la violenza di genere e stalking

 

Il Progetto ASIIR, cofinanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato avviato il 22 novembre 2012 ed è terminato il 19 novembre 2014.

Le principali finalità del progetto sono:

  1. Consolidare e potenziare i servizi di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli presso il Centro Relazioni e Famiglie della Città di Torino gestito in collaborazione con diversi soggetti istituzionali e del privato sociale
  2. Implementare la rete del Coordinamento Cittadino e Provinciale Contro la Violenza sulle Donne - CCPCVD - e raccordare le reti dei diversi livelli istituzionali esistenti sul territorio
  3. Migliorare la conoscenza del fenomeno e degli effetti degli interventi attivati a favore delle donne attraverso un’attività di monitoraggio e valutazione dei dati con indicatori efficaci.
  4. Promuovere e consolidare azioni di sensibilizzazione e formazione sul tema della violenza di genere

 

I Partners

 

  • Città di Torino (Capofila)
  • Provincia di Torino
  • AO - Città della Salute e della Scienza di Torino - Centro Demetra Ospedale Molinette e Soccorso Violenza Sessuale - SVS Ospedale S. Anna

Associazioni del CCPCVD:

  • Alma Terra
  • Casa delle Donne
  • Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile
  • Donne e Futuro
  • Gruppo Abele onlus
  • Il Cerchio degli Uomini
  • ScambiaIdee
  • Telefono Rosa

 

Azioni Previste

 

  • Ampliare la Rete dei soggetti pubblici e privati impegnati nel contrasto alla violenza di genere e stalking
  • Avviare una campagna di informazione, anche con manifesti e opuscoli, da attuarsi sul territorio della città e della provincia di Torino, per una sensibilizzazione sul fenomeno della violenza sulle donne
  • Mappare i servizi dedicati, sia del privato sociale sia delle strutture pubbliche sociali e sanitarie, al fine di metterli in rete e inserirli in una Guida delle risorse esistenti, da divulgare su tutto il territorio
  • Sviluppare strumenti operativi da utilizzare in attività formative
  • Istituire il Centro Antiviolenza della Città che operi presso il Centro Relazioni e Famiglie della Città di Torino per il sostegno alle donne vittime di violenza
  • Adattare lo strumento di monitoraggio e valutazione utilizzato dalla Città di Torino “Cruscotto sicurezza urbana”, promosso dalla Città nell’ambito del “Patto Torino Sicura” siglato con il Ministero dell’Interno nel 2007, attraverso l’introduzione dell’ottica di genere nella costruzione degli indicatori e nella rilevazione dei dati

 

Evento finale 19 novembre 2014