Benvenuti sul Portale Irma Archivio Rassegna stampa

Archivio Rassegna stampa

La medicina di genere

PDF  Stampa 

Si è dovuta aspettare la fine del Novecento perché si cominciasse a capire che uomini e donne non differiscono solo per il sistema riproduttivo ma, pur essendo soggetti alle medesime patologie, presentano o possono presentare sintomi, decorso delle malattie e risposte alle terapie molto diversi tra di loro, quindi non possono assumere i medesimi farmaci con la stessa sicurezza. La medicina di genere o genere-specifica ha come obiettivo quello di comprendere i meccanismi attraverso i quali le differenze legate al genere agiscono sullo stato di salute e sull’insorgenza e il decorso di molte malattie, nonché sulle terapie.Così la farmacologia di genere o genere-specifica studia le differenze di efficacia e sicurezza dei farmaci in funzione del genere. Fonte Se Non Ora Quando - Torino

 

Noi Rete Donne: il documento per un reale equilibrio di genere nelle società

PDF  Stampa 

Noi Rete Donne che da oltre un decennio ha posto al centro della propria azione la democrazia paritaria, ha stilato un documento con proposte per un reale Equilibrio di genere nelle società, per correggere contraddizioni e carenze delle previsioni della legge 160 del 2019 (legge di Bilancio 2020) che è intervenuta sulle disposizioni introdotte dalla Legge Golfo-Mosca; chiedendo soprattutto di estendere pari garanzie alle società controllate pubbliche e avviando una necessaria riflessione sulle società non quotate. Fonte NoiDonne

 

Nasce un movimento che vuole raggruppare tutte le realtà femminili in Italia

PDF  Stampa 

"Dalla Stessa Parte" è un movimento che vuole raggruppare le realtà femminili in Italia, farle diventare una piattaforma, unirle, facendo comprendere alle donne che assieme possono incidere nella politica, nella vita quotidiana. La prima firmataria dell'iniziativa è Livia Turco seguita da Giovanna Martelli, Fulvia Astolfi, Elisa Ercoli, Teresa Manente, Licia Martella, Laura Onofri, Marinella Perroni, Azzurra Rinaldi, Luisa Garribba Rizzitelli, Loredana Taddei. Fonte Il Messaggero

 

Elezioni in Liguria: approvata la doppia preferenza di genere

PDF  Stampa 

In Liguria è stata approvata la legge sulla doppia preferenza di genere. Noi Rete Donne, che si è posta l’obiettivo di introdurre la doppia preferenza di genere da oltre 10 anni, esprime grande soddisfazione per il risultato ottenuto con il voto all’unanimità del Consiglio regionale. Questa norma favorirà la partecipazione delle donne nell’Istituzione regionale in tutte le forze politiche. Fonte NoiDonne

 

Pubblica le foto intime della compagna sui social, condannato a un anno e sei mesi per stalking

PDF  Stampa 

Un imprenditore torinese è stato condannato in appello a un anno e sei mesi di reclusione per maltrattamenti in famiglia, lesioni e diffamazione. «Pensavo fosse il principe azzurro. Mi sono innamorata di lui al primo sguardo. Durante una mostra d’arte. Poi però quella favola si è tramutata in un incubo. E il suo amore non lo augurerei al mio peggior nemico. Eravamo a cena, quando lui ha iniziato a prendermi a schiaffi davanti a tutti. Mi minacciava, mi insultava. Sosteneva che io lo tradissi. Usciti, mi ha gettato a terra il cellulare dicendomi che ero una donnaccia». Fonte La Stampa Torino

 

La Corte Ue all’Italia: 4800 euro come risarcimento per uno stupro non bastano

PDF  Stampa 

Decisione della Corte Europea contro la Presidenza del Consiglio dei Ministri nella causa C-129/19: gli Stati membri devono riconoscere un indennizzo a tutte le vittime di reati intenzionali violenti e l’indennizzo non può essere puramente simbolico. È molto difficile monetizzare il dolore causato ad una donna da uno stupro e capire quali sono le conseguenze psicologiche e sociali della violenza. L’indennizzo, dunque, non deve, perché forse non può, necessariamente corrispondere al ristoro integrale dei danni, ma il suo importo non può essere puramente simbolico. È quanto espresso dalla sentenza del 16 luglio della Corte di giustizia dell’Unione Europea. Fonte Il Tirreno

 

SOS al Presidente Contea per la nomina di una presidentessa ai vertici dell’AGCOM

PDF  Stampa 

Noi Rete Donne, il più ramificato network femminile italiano che raggruppa competenze femminili in posizioni autorevoli nelle istituzioni e nell’informazione, attivo da moltissimi anni, ha ripreso la mobilitazione per chiedere a Conte la nomina di una presidentessa e non di un presidente ai vertici dell’AGCOM «l’organismo che ha nelle competenze funzioni cruciali sul destino delle donne italiane». Fonte Il Messaggero.it

 

Violenza contro le donne: Il sesso senza consenso è sempre stupro

PDF  Stampa 

Per contrastare le violenze sessuali è necessario, infatti, cambiare gli atteggiamenti sociali basati sulla discriminazione di genere e sulle relazioni di potere di genere e contrastare la cultura dello stupro, intesa come normalizzazione della violenza sessuale. Per questo, Amnesty International Italia chiede che oltre alla modifica della norma del Codice penale che regola la violenza sessuale siano messe in atto misure per promuovere una cultura del consenso come sinonimo di condivisione e rispetto. Fonte La Repubblica

 
Altri articoli...
Pagina 8 di 16