Benvenuti sul Portale Irma Archivio Rassegna stampa

Archivio Rassegna stampa

L'UNAR lancia l'osservatorio contro le discriminazioni nello sport

PDF  Stampa 

L’Unar lancia il primo “osservatorio nazionale contro le discriminazioni nello sport” in Europa. La nascita dell’Osservatorio rappresenta una novità anche in Europa, attualmente sprovvista di un organismo dotato di strumenti adeguati per monitorare e fornire un’analisi precisa sulle discriminazioni in ambito sportivo, in particolare su quello amatoriale e dilettantistico. Fonte Ansa

 

Finge di ordinare la pizza, ma chiama la polizia e fa arrestare il compagno violento

PDF  Stampa 

Con la scusa di ordinare una pizza, ha telefonato alla polizia, facendo arrestare il suo compagno per lesioni. Lo stratagemma per chiedere aiuto ha salvato una donna sudamericana, presa a botte con il figlio di dieci anni dall'uomo che li accusava di avere rotto il televisore. Fonte Quotidiano piemontese

 

Il numero e la app di pubblica utilità 1522 anche negli uffici postali

PDF  Stampa 

Il numero e la app di pubblica utilità 1522 vengono ora pubblicizzati anche negli uffici postali. Il Dipartimento per le pari opportunità collabora anche con Poste Italiane per aiutare le donne vittime di violenza. Poste Italiane, in base ad un Protocollo d’Intesa del 2016 tuttora vigente, pubblicizza il numero antiviolenza e antistalking 1522, attivo 24 ore al giorno e contattabile anche tramite chat. Il cartello è visibile sui monitor dei 7000 Postamat ATM ed è proiettato sugli schermi in tutti gli uffici postali. Fonte Dipartimento per le Pari Opportunità

 

La Polonia e la Convenzione di Istanbul

PDF  Stampa 

Il 27 luglio 2020, la Polonia (stato membro dell’Europa dal 2004) ha iniziato le procedure per uscire dalla Convenzione di Istanbul. È il primo Stato del Consiglio a prendere una simile decisione. Il governo polacco in passato aveva già presentato due disegni di legge per eliminare l’educazione sessuale dalle scuole e per rendere illegale l’aborto (pur essendo quest’ultimo già “concesso” solo in casi estremi: per stupro, incesto o gravi motivi di salute): disegni di legge bloccati a seguito di numerose proteste popolari. "Chiediamo che il Parlamento europeo prenda una posizione chiara e netta: ci sono diritti che non devono più essere messi in discussione". La lettera delle donne italiane. Fonte Noi Donne

 

Regione Puglia: diffida del Presidente Conte sulla doppia preferenza di genere

PDF  Stampa 

Comunicato del 23 luglio 2020. Il Presidente del Consiglio Conte ha diffidato la Regione Puglia ad adeguare, entro il 28 luglio, la legge elettorale regionale “ai principi – si legge nel provvedimento - di promozione delle pari opportunità tra donne e uomini nell’accesso alle cariche elettive”. Fonte Noi Donne

 

Il “femminismo delle esperte” non basta: ora serve un grande movimento di donne

PDF  Stampa 

Siamo nella fase del “femminismo delle esperte” che produce oro prezioso in sapere e conoscenza, ma nessuna forza politica. In questo momento siamo debolissime. Se non facciamo nulla questa crisi ci rimanderà tutte a casa. Il disastro più grande sarà per noi. Dobbiamo tornare a essere Movimento, costruire una grande forza di donne visibile, tanto grande che produca sorpresa, stupore e anche spavento. Fonte Corriere della Sera - La 27 ora

 

30 luglio. Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani

PDF  Stampa 

Nel 2013, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 30 luglio Giornata mondiale contro la tratta di persone. Sensibilizzare la comunità internazionale sulla situazione delle vittime e promuovere la difesa dei loro diritti, l’obiettivo. Il dossier di Save the children presentato in occasione della Giornata internazionale contro la tratta di esseri umani. Secondo alcune stime, nel mondo sarebbero oltre 40 milioni le vittime di tratta o di sfruttamento, in pratica i nuovi schiavi del terzo millennio. Fonte La Repubblica

 

La medicina di genere

PDF  Stampa 

Si è dovuta aspettare la fine del Novecento perché si cominciasse a capire che uomini e donne non differiscono solo per il sistema riproduttivo ma, pur essendo soggetti alle medesime patologie, presentano o possono presentare sintomi, decorso delle malattie e risposte alle terapie molto diversi tra di loro, quindi non possono assumere i medesimi farmaci con la stessa sicurezza. La medicina di genere o genere-specifica ha come obiettivo quello di comprendere i meccanismi attraverso i quali le differenze legate al genere agiscono sullo stato di salute e sull’insorgenza e il decorso di molte malattie, nonché sulle terapie.Così la farmacologia di genere o genere-specifica studia le differenze di efficacia e sicurezza dei farmaci in funzione del genere. Fonte Se Non Ora Quando - Torino

 
Altri articoli...
Pagina 9 di 18